sfalcio dell’erba e pulizia stradale di Via Casilina Vecchia

Domenica 10 giugno, di prima mattina, molti cittadini volontari hanno eseguito lo sfalcio delle erbacce lungo Via Casilina Vecchia, dal civico 176 fino all’area verde adiacente il ristorante La Villetta. Purtroppo da quando non viene più effettuato alcun tipo di intervento da parte del defunto Servizio Giardini le erbe spontanee prolificano trattenendo rifiuti di vario genere,

La sensibilità degli abitanti  per la pulizia ed il decoro urbano  ha restituito alla città una Via come oggi se ne vedono poche,specialmente nelle aree fuori dal centro storico,esaltando la maestosità dell’Acquedotto Felice che l’accompagna.Roma 11 giugno 2018pulizia 06-183pulizia 06-182pulizia 06-18

Assemblea Ordinaria bilancio 2017.

Venerdì 1 giugno alle 19,00 si è tenuta, nell’area verde di Via Casilina Vecchia,  l’Assemblea Ordinaria annuale del nostro Comitato che ha registrato una crescente partecipazione dei soci e degli abitanti.

Oltre alla discussione e all’approvazione del bilancio 2017 è stato confermato l’attuale Consiglio Direttivo con la sola sostituzione del Socio fondatore Alfredo Pirri, quasi mai presente fino ad oggi per i molteplici impegni personali nazionali ed internazionali. Il suo posto di Consigliere è stato assunto dal socio Felice Occhiello. Allo stato quindi il Consiglio Direttivo risulta composto da: Claudio Isidori,Presidente, Aldo Ferrari,Vicepresidente,Valentina Francese,Segretario, Crescenzo Luigi,Giuseppe Palmarin,Silvia Averardi e Felice Occhiello,Consiglieri.

Sono state ratificate dall’Assemblea anche le iscrizioni 2017.    Tutti le voci all’odg sono state votate all’unanimità.

Molto interesse ha suscitato la descrizione da parte del Presidente degli importanti punti che riguardano le problematiche di viabilità su Via del Mandrione per effetto delle sottostanti numerosissime cavità che ne minano la sicurezza. L’argomento è stato ampiamente illustrato da una mappa prodotta da Roma Sotterranea srl,Impresa alla quale è stato affidato l’incarico di analizzare il fenomeno dello “sgrottamento” , di recente molto rapido e preoccupante.

E’ stato approfondito il recente e preoccupante monitoraggio dell’aria di Via del Mandrione e di Via Casilina Vecchia da biossido di azoto ( emesso dai motori Diesel)  che il nostro Comitato sta portando avanti con l’Associazione  Salvaiciclisti a Roma ( ma ripetuto anche a Milano e Brescia) per tutto il mese di febbraio 2018.

La presentazione dello studio è stata effettuata nei musei capitolini alla presenza del Sindaco Virginia Raggi degli Assessori Meleo e Montanari e di tanti altri studiosi del fenomeno della qualità dell’aria.

Altri punti ampiamente approfonditi riguardano l’impossibilità , almeno per il momento,di poter utilizzare lo spazio verde di Via Casilina Vecchia per feste e compleanni per bambini, come fatto negli anni trascorsi,alla luce della disposizione impartita dal Ministero degli Interni il 28/7/2017 denominata “safety and secutity”. Dall’inizio dell’anno,nostro malgrado,abbiamo dovuto declinare per questa nuova normativa circa trenta richieste di utilizzo. Al momento insieme alla Comunità Territoriale del VII Municipio ed alla Presidenza dell stesso stiamo predisponendo un incontro con il Ministero e con altri Attori istituzionali al fine di rendere meno rigide e meno onerose le incombenze a carico degli organizzatori degli eventi definiti “piccoli”( fino a 100 partecipanti).

Altro argomento approfondito è stato quello relativo al rilascio da parte del Municipio di un tesserino di ” cittadino volontario per il verde” comprensivo di polizza assicurativa che ci permetterà di operare in regola per la cura del verde ed il decoro urbano una volta ultimato il regolamento municipale ormai in dirittura d’arrivo.

Dopo alcuni interventi da parte dei soci intervenuti la giornata è terminata in allegria con pane,porchetta e vino ma soprattutto con la consapevolezza di aver  consolidato con il nostro lavoro costante,attento e partecipato tutta la nostra Associazione.

A Roma aria fuorilegge e nociva, i risultati della mappatura del biossido di azoto (NO2) nella conferenza stampa del 22 maggio 2018

I dati sulle concentrazione dell’inquinante e sui suoi effetti sulla salute sono stati presentati a Roma martedì 22 maggio 2018 durante la mattinata in una conferenza stampa in Sala Pietro Da Cortona, presso i Musei Capitolini, a conclusione del progetto di scienza partecipata “NO2, No grazie. Stop ai diesel in città”. Dopo le analisi, le validazioni e l’elaborazione delle mappe, sono oggi disponibili i risultati del monitoraggio a cui i cittadini volontari hanno partecipato, con le associazioni #salvaiciclisti Roma e Cittadini per l’aria. La prima mappatura del biossido di azoto (NO2) realizzata dagli abitanti di Roma restituisce un’immagine inquietante dell’aria che si respira nella Capitale. In tre casi su cinque, la concentrazione di NO2 è superiore ai limiti di legge, con gravi rischi per la salute dei cittadini, dall’aumento dei ricoveri a quello della mortalità. Alla campagna hanno preso parte 150 volontari, che hanno rilevato i valori del biossido di azoto per un mese, dal 2 febbraio al 2 marzo 2018, davanti a casa, o a scuola, o al luogo di lavoro. Il kit di misurazione consisteva in un piccolo campionatore passivo da collocare a un’altezza di 2,5/3 metri, per esempio su un palo. Va segnalato che le condizioni climatiche del mese di febbraio 2018, in particolare giornate ventose e la nevicata del 26, hanno agevolato la dispersione delle sostanze inquinanti. Alla conferenza stampa hanno partecipato la Sindaca di Roma Virginia Raggi, l’Assessora alla Città in Movimento Linda Meleo, l’Assessora alla Sostenibilità Ambientale Pina Montanari, Carla Ancona del Dipartimento di Epidemiologia SSN Lazio, Veronica Aneris di Transport & Environment, Paolo De Luca referente della campagna per Salvaiciclisti Roma, Anna Gerometta presidente di Cittadini per l’Aria, Maria Grazia Perrone vicepresidente della Divisione di Chimica dell’Ambiente e dei Beni Culturali della Società Chimica Italiana. I RISULTATI IN BREVE La prima mappatura del biossido di azoto (NO2) realizzata dagli abitanti di Roma restituisce un’immagine inquietante dell’aria che si respira nella Capitale. Su base mensile, il 79% dei campionatori ha misurato concentrazioni di NO2 superiori ai 40µg/m³. A colpo d’occhio, la mappa suggerisce che il centro città e le vicinanze delle arterie più trafficate siano i punti con le concentrazioni più elevate. In particolare, i valori massimi sono quelli registrati in Via di Trasone (88,4µg/m³), Via di Casilina (Torpignattara, 91µg/m³), e più di tutti in Viale Etiopia/Piazza Addis Abeba (95,4µg/m³). CONCENTRAZIONI FUORILEGGE Il valore-limite indicato dal D.Lgs 155/2010 è una concentrazione media di biossido di azoto pari a 40µg/m³ (microgrammi per metro cubo) su base annuale. Dalla rilevazione mensile è stata quindi prodotta una stima relativa ai 12 mesi: a Roma, per il 60% dei punti di campionamento è stata stimata una concentrazione media annuale superiore ai limiti: tre fuorilegge su cinque. 20 µg/m³ è la soglia oltre la quale l’Organizzazione mondiale della sanità rileva conseguenze sulla salute: da irritazioni delle mucose, asma e bronchiti, fino a edemi polmonari ed enfisemi. E incremento della mortalità generale. COSA RISCHIAMO, OLTRE ALLA SALUTE Quello di Roma non è un caso eccezionale, ma è sintomatico dei motivi per cui l’Italia, insieme ad altri paesi UE, è stata deferita il 17 maggio 2018 alla Corte di Giustizia Ue per aver violato le norme europee antismog. La decisione, attesa da molti mesi e rimandata più volte, potrebbe portare a ingenti sanzioni economiche per il nostro paese che è in questa situazione a causa di politiche insufficienti sia a livello regionale che nazionale. Negli interventi della Sindaca e delle Assessore, le iniziative dell’Amministrazione comunale in atto o future: programma di stop ai diesel entro il 2024, potenziamento di telelavoro e di smart work, trekking urbano e utilizzo di mezzi a impatto zero, realizzazione di piste ciclabili (menzionata quella di Via Tuscolana) e la creazione di una rete di percorsi ciclabili interconnessi tra loro per un totale di circa 24 km. L’inversione di rotta inizia con piccole azioni di singoli, l’obiettivo è d’impatto su ambiente e costi sociali in termini di salute.

foto conferenza

Iniziativa monitoraggio biossido di azoto

Alcuni membri del Comitato di Quartiere Casilina Vecchia / Mandrione hanno aderito all’iniziativa dell’Associazione Salvaiciclisti di Roma, iniziando a monitorare il biossido di azoto nell’aria a partire da venerdì 2 febbraio. I tre campionatori sono stati collocati a un’altezza di due metri e mezzo all’incrocio tra Via del Mandrione, via Casilina Vecchia e Vicolo del Mandrione, e dovranno rilevare dati per un mese, fino al 2 marzo. La posizione è stata scelta in base al grande flusso di automobili che ogni mattina si riversa in quel tratto di strada, e crediamo sia efficace per capire effettivamente il livello di inquinamento a cui siamo quotidianamente esposti. 

Brindisi di fine anno

Volevamo comunicare a tutti che SABATO 16 DICEMBRE ALLE ORE 15.30 ci scambieremo gli auguri natalizi e  ,come consuetudine, fare un brindisi insieme presso l’area verde di V.Casilina Vecchia.Qualora però le condizioni meteo non lo consentissero l’incontro conviviale si potrà  svolgere, sempre sulla Via, al civico 131 utilizzato anche in passato e messo a disposizione da Aldo Ferrari.
Sarà anche l’occasione per ricevere aggiornamenti sull’attività del nostro Comitato.
Non mancate.
La partecipazione è aperta a TUTTI,soci e non.
C.di q. CVMbuonefeste-comitato

14 maggio 2017-Appia Day-

Domenica scorsa abbiamo partecipato anche noi  all’Appia Day partendo dal giardino di Via Casilina Vecchia insieme a tanti bambini.Con casco e pettorina fluorescente abbiamo percorso Via del Mandrione,via dell’Acquedotto Felice,Tor Fiscale,Parco degli Acquedotti per poi dirigerci verso l’Appia Pignatelli e quindi su una affollatissima Appia Antica dove abbiamo consumato un piccolo pranzo al sacco. Eravamo tantissimi sia a piedi che in bicicletta ed erano molte anche  le iniziative culturali  promosse da Associazioni e Comitati insieme all’Ente Parco dell’Appia Antica  lungo la Regina Viarum e nei luoghi simbolo, Caffarella,Tor Fiscale,Tombe Latine, ex Cartiera,Mura Latine, Parco degli Acquedotti.Abbiamo poi trovato refrigerio nelle immediate vicinanze del laghetto formato dall’Acquedotto Marcio dove i bambini hanno immerso i loro piedi accaldati. Abbiamo terminato la passeggiata al Ristoro di Tor Fiscale prima di rientrare a casa.  Quella di domenica 14 maggio è stata una bella giornata trascorsa nel più bel Museo Archeologico/storico  che tutto il Mondo ci invidia e  che ricorderemo  con gioia  ma in modo particolare la ricorderanno i più piccoli per le loro prime esperienze in strada con la bicicletta.

                                                                             biciclettata 2017.uscita acquabiciclettata 2017.parco acquedotto biciclettata 2017

Assemblea ordinaria del nostro CdQ

” Sabato 6 maggio scorso presso il giardino di Via Casilina Vecchia si è svolta l’Assemblea annuale del nostro Comitato per l’approvazione del bilancio 2016 e degli altri punti all’ordine del giorno alla presenza di circa 100 soci, vecchi e nuovi, oltre che tanti simpatizzanti.

Dopo la lettura della relazione da parte  del Presidente del Comitato Claudio Isidori sono   stati  discussi tutti i punti all’ordine del giorno  che il socio e segretario di turno dell’assemblea, Carlo Sommaruga, ha ben sintetizzato e verbalizzato .L’Assemblea ha quindi approvato tutti i punti  all’unanimità
L’incontro si è svolto in un clima partecipato di condivisione,approfondimento e di grande serenità.
Nell’occasione e stato votato il nuovo Consiglio Direttivo che risulta ora così composto: Claudio Isidori,Presidente, Aldo Ferrari,VicePresidente, Valentina Francese,Segretario, Palmarin Giuseppe,Crescenzo Luigi, Silvia Averardi e Alfredo Pirri Consiglieri.
Dopo le formalità statutarie i soci e tutti i presenti hanno partecipato alla  cena,  fredda ma non troppo,divenuta  punto di socialità ed aggregazione del Comitato di Quartiere Casilina Vecchia/Mandrione. “